giovedì 18 gennaio 2018

Recensione: GEMELLE di GIULIA BESA


Salve readers, la RECENSIONE di oggi è sull'ultimo romanzo della italianissima Giulia Besa, edito da Giunti Editori. 
La trama particolare ci ha subito intrigato. 
Caterina lo ha letto per noi, andiamo a scoprire se la prima impressione era quella giusta.

TITOLO: GEMELLE

AUTORE: GIULIA BESA

EDITORE: GIUNTI EDITORE

GENERE: YOUNG ADULT / ROMANTIC SUSPENSE 

DATA D'USCITA: 2 GENNAIO 2018

AUTOCONCLUSIVO

Quando Celeste, la ragazza più popolare della scuola, abbandona inspiegabilmente il liceo appena prima della maturità, Vera, la gemella più chiusa e seriosa, decide di scoprire cosa abbia sconvolto la sorella. Per indagare si traveste da lei, immergendosi nel suo mondo scintillante. Ma così facendo si imbatte in segreti inconfessabili e aspetti imprevedibili delle persone che le stanno accanto: Massimo, fidanzato di Celeste, che Vera ha sempre considerato solo uno sbruffone arrogante e superficiale; Paolo, l’unico amico che Vera abbia mai avuto; e persino il padre, severo, ma all’apparenza equilibrato e imparziale... 
Dietro la superficie limpida della vita sua e della sorella, Vera scopre ombre, tradimenti ma anche di potersi ritrovare con stupore innamorata. E, parallelamente, si apriranno per Celeste prospettive che mai avrebbe immaginato.
Tutti quelli che mi conoscono sono a conoscenza del fatto che io non riesco in nessun modo a resistere a una bella cover, se poi a fianco ci mettiamo una trama intrigante, con me fate bingo. 
Ammetto di non aver mai letto prima nulla di Giulia Besa, e devo dire che il suo stile semplice mixato a un plot abbastanza articolato mi ha tenuta incollata alla lettura.


Celeste e Vera sono gemelle, uguali quanto diverse. Mentre Celeste è la ragazza più popolare della scuola, bellissima, attentissima al look, disponibile con tutti, estroversa e dolcissima, Vera è una vera nerd, non ha una vita sociale è introversa, odia le persone e interagire con loro fatta eccezione per il suo migliore amico Paolo, è tagliente e acida e naturalmente del look non gliene può fregare di meno.
Di punto in bianco però Celeste entra in un forte stato di depressione, abbandona la scuola a ridosso degli esami di maturità, si dimentica completamente del suo fichissimo  ragazzo Massimo che frequenta da anni, lascia casa sua e tutte le sue cose per trasferirsi in un'abitazione abbandonata che molti anni prima era usata dai nonni, non mangia e non parla più neanche con la sua gemella. 
Vera è preoccupatissima, cerca di rivolgersi ai genitori che ahimè, sono troppo impegnati con il loro lavoro per prestarle attenzione. Decide quindi di scoprire da sola qual è o quali sono i problemi che affliggono la sorella al punto da farla cadere in una depressione così profonda.
Come fare a svelare i segreti della sorella se non fingersi lei? In realtà Vera ha un'idea ben precisa di chi può essere la causa della sua tristezza, il suo scopo è averne conferma. Chi se non quell'idiota montato e superficiale di Massimo, il cui unico pregio è l'aspetto fisico, può aver causato tutta questa tristezza? Ma sarà davvero così semplice?


Il piano di Vera ha inizio e più si immerge nella vita della sorella più si rende conto che nulla è come sembra. Massimo il pallanuotista sarà poi davvero tutto muscoli e niente cervello? L'amica del cuore, Lorella, superficiale e antipatica di Celeste sarà poi così superficiale e antipatica?  Vera presto si renderà conto che la popolarità si trascina dietro tanta ammirazione ma anche tanta invidia che con facilità può trasformarsi in cattiveria. 
Quella che a Vera, dall'esterno, sembrava una vita facile e divertente, forse non lo è proprio e verremo a scoprire cose che mescoleranno le carte tanto da far diventare i buoni cattivi e i cattivi buoni.
Molti sono i temi attualissimi toccati in questo libro, forse alcuni trattati un po' superficialmente non lo nego, ma questo non toglie il fatto che vengano affrontati.
Uno di questi è cyberbullismo, un tema molto attuale e reale, che va affrontato. E' importante che gli adolescenti ne siano consapevoli.
Stiamo parlando di un Romantic Suspense, Young Adult, e di suspence c'è n'è, vi assicuro, tanto che non riuscirete a fermarvi fin quando non avrete svelato tutti i segreti di Celeste.


Una storia molto piacevole che fa pensare, mescolata a una storia d'amore che sta nascendo e a una che sta terminando. Per me questo viaggio in compagnia di Vera è stato davvero piacevole.
La storia è ambientata in una piccola città di provincia e questo aiuta a far passare alcune ingenuità che altrimenti sarebbe potute essere elefanti nella storia. 
Un libro molto piacevole e molto romanzato. Ci sono alcuni avvenimenti che io non avrei fatto in alcun modo passare con il perdono e altri che non avrei concluso nello stesso modo, ma comunque accettabili e digeribili. 
La protagonista assoluta avrete capito che è Vera, che devo ammettere di aver adorato con tutti i suoi difetti, è presuntuosa e prevenuta, l'idea che ha di Massimo e in generale di tutte le amicizie della sorella è per presa posizione, in quanto facenti parte di una categoria, ma seguirla nella sua crescita e nella comprensione del mondo che la circonda sarà divertentissimo e molto istruttivo. Vedere crollare tutti i suoi preconcetti dato il suo caratterino deciso è fantastico. Vera è un personaggio molto ben costruito, la sentiamo reale in tutto quello che fa e che dice. E' senza peli sulla lingua e questa è la ciliegina sulla torta che dà una grossa mano ad alleggerire la storia.
Insomma, credo sia un libro perfetto per un pubblico molto giovane così come per un pubblico più adulto a cui piace il genere Young Adult con una bella dose di suspense.


Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto Amazon

Le nostre foto su Instgram
  

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...