lunedì 8 gennaio 2018

Recensione: COMPLETAMENTE AFFASCINATO di A.D. JUSTICE


Salve readers, la RECENSIONE di oggi è su un libro uscito un po' in sordina, che ha stuzzicato la nostra curiosità. L'autrice, A.D. JUSTICE, parteciperà al prossimo RARE18 di Roma e ha deciso di autopubblicarsi. 
Andiamo a scoprire cosa ne pensa Caterina che lo ha letto per noi.

TITOLO: COMPLETAMENTE AFFASCINATO

AUTORE: A.D. JUSTICE

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 17 DICEMBRE 2017

AUTOCONCLUSIVO

Provarle il mio amore in sei mesi... o perderla per sempre.
Aaron Rivers
Christa era l'esatto contrario di tutte le donne con cui ero andato a letto per una notte. Non riuscivo a pensare ad altro che a conoscerla a fondo. Mi aveva completamente affascinato.
Poi, come al solito, ho rovinato tutto. La mia vita. La sua vita. Il nostro amore.
Adesso la sua vecchia fiamma è tornata in città e le ha messo gli occhi addosso. Ma lei è mia. E che mi venga un accidente se l'altro riuscirà a conquistarla.
La riconquisterò io, prima che lui me la porti via.

Christa Lanes

Aaron è entrato, come niente fosse, nel mio bar e dritto nel mio cuore. Era bellissimo, sicuro di sé e... sexy.
Con tutte le donne che gli si buttavano addosso, voleva proprio me.
Andando contro tutti i miei principi, ho deciso di correre il rischio. Poi lui si è portato via la nostra vita.
Proprio nel momento più buio, Jared, mio amico fin dall'infanzia, mi ha aiutato ad uscirne, ma solo per dirmi che voleva prendere il posto di Aaron.
Ma come posso dare il mio cuore a Jared se Aaron me l'ha portato via?

Sono molto combattuta riguardo a questo libro, la storia è molto piacevole, nulla di impegnativo, ma sicuramente una lettura coinvolgente. I personaggi, soprattutto Aaron mi hanno convinto, ma c'è una cosa che proprio non riesco a digerire e che secondo me penalizza fortemente il libro, che poteva essere molto più di una piacevole lettura.


Il prologo è un vero e proprio spoiler, con delle rassicurazioni. Una sorta di avvertimento ai lettori. Mi chiedo per quale motivo all'autrice sia venuto in mente di fare una cosa del genere, quando gran parte della bellezza di un libro è di stupire e sorprendere?
"inizierò da quella che sembra essere la fine della loro storia. Ma non fatevi ingannare dalle apparenze: quando avrete raggiunto quel punto del romanzo, i piani che ho in mente per i protagonisti saranno soltanto all’inizio. Chi conquisterà la ragazza e vivrà per sempre felice e contento è tutto da vedere. E il mio ruolo in questa storia sarà presto chiaro. Intanto vorrei presentarvi Christa, Aaron e Jared. Come tutto è cominciato. Il momento in cui sono crollati. Poi, insieme, vedremo come andrà a finire. Questo è il loro passato. Il futuro deve ancora arrivare. Allacciate le cinture, cari lettori: ci aspetta un viaggio movimentato."
Un altro intervento avviene nel capitolo 15, perchè? Io sto vivendo una storia che bisogno ho del grillo parlante che mi dia degli avvertimenti o mi ponga delle domande? 
Devo ammettere che questa è la cosa che più mi ha  infastidito di tutto il libro che altrimenti sarebbe stato se non indimenticabile almeno molto valido.
"E qui, cari miei, è dove comincia il divertimento. Quale dei due uomini si terrà la ragazza? È ancora da vedersi. La vera domanda è quale dei due la meriti."
Io adoro le storie che partono dal presente per poi tornare indietro e farti capire cosa è successo per arrivare a quel punto, ma perchè intervenire nella storia, non è meglio lasciarmela vivere e non farmi sapere se quello è il finale o la storia deve continuare? Beh, dal mio punto di vista la scelta fatta è assolutamente sbagliata, ma magari non per tutti è così. 



Fatta questa precisazione, che per quanto mi riguarda incide molto sulla mia votazione finale, passiamo alla storia.
Christa è la proprietaria di una caffetteria a San Francisco, mentre Aaron è un uomo d'affari di successo bravissimo nell'identificare quali modelle corrispondano meglio alle caratteristiche richieste dai clienti, quindi si muove nell'alta moda e ha a che fare con donne bellissime. Tra l'altro unisce l'utile al dilettevole, passando da una donna all'altra ma senza passare mai più di una notte con la stessa. 
Con Christa fin da subito tutto è diverso, si conoscono nella caffetteria. La chimica tra di loro è talmente forte che si frequentano per poco più di un mese dopo di che Aaron insiste subito per sposarla. Peccato che la loro bolla di felicità e romanticismo esploda in brevissimo tempo.
Un grosso errore di Aaron lo porta a poco più di un giorno dal loro matrimonio a rovinare tutto forse irrimediabilmente. C'è da dire a sua discolpa che capito l'errore farà di tutto per recuperare la situazione, malgrado l'interferenza di suo fratello e di un grande amico di Christa, Jared, che dopo sette anni di silenzio in cui ha intrapreso studi universitari e specializzazione, è tornato deciso a conquistare il suo cuore.
In realtà non c'è una vera lotta tra Aaron e Jared  per accaparrarsi l'amore di Christa, appare fin da subito evidente di chi lei sia innamorata e anche chi sia il più meritevole dei due, in tutte le loro azioni.



Christa è un personaggio molto bello, ma sicuramente, a causa del suo passato, con molte insicurezze e il terribile errore che Aaron commette le acutizza tutte.
Aaron è un personaggio splendido, romantico da morire, che farà di tutto per riconquistare la sua donna. Quella che fin da subito ha riconosciuto come la sua metà mancante. Il tutto è condito da personaggi di secondo piano niente male e da scene passionali molto coinvolgenti. 
Certamente la figura di Jared era davvero poco credibile come antagonista. Dopo sette anni di assenza totale si ripresenta dichiarandosi follemente innamorato, ma anche no. E il suo presunto problema con l'alcool davvero buttato lì e liquidato in un attimo.
Insomma, il libro sarebbe stato ben congegnato senza le note dell'autrice a mio avviso superflue e con un Jared studiato un po' meglio. 
Il romanzo è estremamente romantico, con la giusta dose di passionalità e di dramma anche se verso la fine forse è stata un pochino calcata la mano e allungato il brodo, il tutto in generale come ho detto è piacevole e coinvolgente. Io non l'ho affatto vissuto con il  triangolo come tema principale, come l'autrice ci vuole ripetutamente far pensare, c'è un triangolo ma non è quello il fulcro della storia. 
Lo consiglierei? Sì, direi di sì, non aspettandosi niente di più di una gradevole lettura.

Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto Amazon

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...