martedì 11 luglio 2017

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: DREAM. BUGIE D'AMORE di KARINA HALLE


La recensione in anteprima di oggi è per Dream Bugie d'Amore di Karina Halle in uscita domani... Per chi ha letto tutta la serie di auto conclusivi dei McGregor, Brigs lo ha già incontrato nel precedente episodio e già ha avuto un assaggio del tormento che cela ma andiamo a scoprire cosa ne pensa Barbara nella sua recensione...

TITOLO: DREAM. BUGIE D'AMORE

SERIE: McGREGOR #4

AUTORE: KARINA HALLE

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 12 LUGLIO 2017

McGregors series:   ANTEPRIMA SERIE
1. Dream. patto d'amore ♦ Stephanie & Linden ♦ RECENSIONE 23/11/2016
2. Dream. Offerta d'amore ♦ Nicola & Bram ♦ RECENSIONE 03/03/2017
3. The Dream. Gioco d'amore ♦ Kayla & Lachlan ♦ RECENSIONE 31/03/2017
3.5 Winter wishes ♦ Kayla & Lachlan ♦
4. Dream. Bugie d'amore ♦ Natasha & Brigs ♦ 12/07/2017
5. The debt ♦ Jessica & Keir ♦

Il loro amore li ha portati a mentire
La loro verità li ha condotti alla fine
Brigs McGregor sta risorgendo dalle ceneri. Ha perso sua moglie e suo figlio in un incidente d'auto, e in preda allo sconforto ha perso anche il suo lavoro, ma finalmente sta voltando pagina. Gli viene assegnata una prestigiosa cattedra all'Università di Londra e lo aspetta una nuova vita in città. Lentamente, ma inesorabilmente, sta sconfiggendo il senso di colpa e si sta lasciando alle spalle il suo tragico passato.
Finché non incontra lei.
Natasha Trudeau amava un uomo così tanto che pensava di morire senza di lui. Ma il loro amore era sbagliato, destinato a finire già dall'inizio, e quando il loro mondo va in frantumi, Natasha rimane quasi sepolta sotto le macerie. Ci sono voluti anni per dimenticare, e ora che è a Londra è pronta a ricominciare. 
Finché non incontra lui.
Alcuni amori sono troppo pericolosi per essere vissuti.
E alcuni amori sono troppo potenti per essere ignorati.


Brigs McGregor e Natasha Trudeau sono i protagonisti dell'ultimo romanzo pubblicato in Italia da Karina Halle.
Si tratta di un autoconclusivo ma in qualche modo sempre legato ai volumi precedenti che vedono protagonisti i ragazzi McGregor.
Brigs è fratello del giocatore di rugby Lachlan incontrato nel precedente capitolo (RECENSIONE) è un insegnante universitario che vive a Londra. In una delle tante mattine in cui si reca presso l'università crede di vedere il suo amore di sempre: Natasha.
Brigs e Natasha si sono innamorati anni prima complice il tempo passato insieme mentre lei gli faceva da assistente a Edimburgo.


All'epoca Brigs però era sposato e aveva un figlio che lo teneva legato a una donna di cui non era più innamorato e con la quale non condivideva più niente.
Natasha era stata una ventata di aria fresca e nonostante Brigs cerchi di non farsi tentare, la voglia di tornare a far battere il suo cuore è talmente forte che si lascia andare.
La bella americana vive il suo sentimento con trasporto e libertà, senza filtri e dichiara da subito a Brigs il suo interesse.
Finalmente il nostro professore trova un incentivo a sistemare le cose, a rifarsi una vita e vive appieno i suoi sentimenti in libertà con Natasha.
Così decide di confessare alla moglie di volere il divorzio, che non la ama più.
Ma il tempismo non è dei migliori, Miranda ubriaca non la prende bene e decide di andarsene di casa, portando con sè il piccolo Hamish...
In pochi attimi la vita di Brigs diventa un inferno...
Tutto viene stravolto...
Un temporale, pioggia forte e alcool... trasformano la corsa di Miranda con il figlioletto in un destino segnato: la morte.
Questa tragedia distrugge Brigs che in stato confusionale incolpa se stesso e Natasha della morte della moglie e del figlio.
Natasha dovrà allontanarsi dalla Scozia per poter sopravvivere ai sensi di colpa e per cercare di dimenticare Brigs.


Sicuramente rispetto agli altri episodi dei McGregor questo è quello che mi ha trasmesso un senso di tristezza causato dagli eventi che vi ho appena raccontato per cui ho affrontato la lettura con apprensione.
Non poteva che essere così, altrimenti sarebbe stato tutto poco credibile.
Il prologo ci racconta cosa è successo la notte della confessione di Brigs a Miranda.
Poi si torna al presente e al passato in pov alternati per farci entrare bene nella storia e nella sofferenza dei due protagonisti.
La narrazione, proprio per farci sentire quello che hanno dovuto passare Brigs e Natasha è densa di sensi di colpa ma anche di conferma dei sentimenti che entrambi non hanno mai smesso di provare l'uno per l'altra.
Tanto da farli tornare con le dovute precauzioni a frequentarsi di nuovo.
Brigs dovrà faticare un po' per riprendersi la fiducia di Natasha che è rimasta profondamente ferita ma che all'insaputa della folle inquilina tornerà a vederlo come se fosse passato solo un giorno da quella notte tragica. 



Mi è piaciuto? 
Sì, ma... perché c'è un ma... nel senso che mi è piaciuto perché amo Karina Halle e il suo modo di scrivere, ma ho provato quel senso di oppressione che forse una storia di tradimento, sofferenza e redenzione devono farti provare.
Non ho mai trovato la narrazione lenta né noiosa quindi se l'intento dell'autrice era quello di farci provare la sofferenza dei protagonisti, con me ci è riuscita!
Parlando di due innamorati e complici, l'alchimia che la Halle ci fa percepire è bellissima.
I due amanti che in realtà non avevano mai consumato insieme un rapporto, finalmente troveranno il coraggio di affrontare tutto ed esprimeranno tutti gli istinti soffocati nel passato... Le scene di sesso saranno intense e romantiche...
Troveremo chi metterà i bastoni fra le ruote anche nel presente ma la determinazione di entrambi li porterà a combattere e ad affrontare le avversità per poter finalmente vivere la storia che si meritano di avere.
Ci rimane, ora, solo un ultimo volume con un altro personaggio, cugino di Brigs e reduce dalla guerra in Afghanistan che si prospetta dalla trama piuttosto tormentato anche lui: si tratta di The debt (ANTEPRIMA SERIE)
Se ti è piaciuto questo post clicca su



Link acquisto Amazon
 
Clicca sull'immagine per leggere la RECENSIONE corrispondente

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...