venerdì 9 dicembre 2016

RECENSIONE: FAMMI DIMENTICARE LA PIOGGIA di VIVIANA LEO


Salve Readers, la recensione di oggi è sul secondo romanzo di Viviana Leo edito Newton Compton, che ci parla di due personaggi che avevamo già conosciuto nel suo primo libro, Sei solo mio, uscito a dicembre dello scorso anno. Scopriamo la storia di Andrea e Alice.

TITOLO: FAMMI DIMENTICARE LA PIOGGIA

AUTORE: VIVIANA LEO

SERIE: AUTOCONCLUSIVO

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

EDITORE: NEWTON COMPTON

DATA DI USCITA: 08 DICEMBRE 2016




Dopo la laurea, Alice decide di realizzare il suo sogno e aprire un ristorante. Gli affari però non vanno a gonfie vele, i clienti scarseggiano e i costi sono elevati. La situazione si complica quando Lisa, la sua migliore amica, preoccupata per le dubbie amicizie del fratello, la supplica di assumerlo per un po' di tempo, per rimetterlo sulla buona strada. Ma i caratteri esplosivi di entrambi non tardano a scontrarsi. Alice è testarda e ha dei gusti molto classici, Andrea è inaffidabile, vorrebbe rivoluzionare il locale in base alle richieste del mercato e ha idee eccentriche che mettono a dura prova la pazienza di Alice. Finché entrambi capiranno che dietro a quelle liti c'è ben altro…
 
Oggi vi parlo di Alice e Andrea, due personaggi che avevamo gia incontrato nel libro Sei solo mio uscito un anno fa che sono rispettivamente la migliore amica e il fratello di Lisa. Scoprirete tra queste pagine come spesso l'amore dà prospettive diverse e ti fa rimettere in carreggiata. La loro non è una storia come tante in cui si scopre che uno dei protagonisti o entrambi erano innamorati dall'altro da tempo, qui l'amore è un lungo percorso di conoscenza e di accettazione.


Alice ha un ristorante che però non va tanto bene e che rischia la chiusura, sta frequentando un insegnante e non sembra felice della sua vita. Stesso momento poco proficuo lo sta vivendo Andrea che ha perso il lavoro e che sembra aver preso una brutta strada. In questo quadro si inserisce Lisa che per cercar di risollevare l'umore del fratello, lo propone come aiutante al ristorante di Alice.
Qui per la prima volta i nostri protagonisti si ritrovano a interagire a stretto contatto e non sono mai rose e fiori, anzi sono sempre litigi, risultato dei loro caratteri completamente opposti.
Allo stesso tempo però queste frequenti litigate sembrano portare più ritmo alle loro vite, si tengono testa a vicenda spronandosi cosi a dare di più e a risollevarsi dai guai della vita.


Voglio riconoscere il merito alla Leo di creare delle storie semplici ma che allo stesso tempo sono reali, Alice e Andrea possono essere chiunque di noi. Tutti abbiamo un sogno che spesso se si sta realizzando è imperfetto come quello di Alice che nonostante abbia aperto l'amato ristorante risente di guadagni scarsi che la scaraventano nel baratro. Tutti possiamo vivere la situazione di Andrea che dopo aver perso il lavoro si sente perso, senza più punti stabili nella vita. La storia scorre veloce, anche troppo e questo non mi ha dato modo di conoscere fino in fondo i sentimenti di ambedue i protagonisti. Avrei voluto che l'autrice si soffermasse a descrivere le situazioni che stavano vivendo i protagonisti e approfondisse alcune tematiche come il passato di Alice o i problemi da cui sta scappando Andrea. Se posso chiedere qualcosa a Viviana è di osare di più, le sue storie hanno delle belle basi, ma spesso mi risultano un po' superficiali, quindi autrice se sei in ascolto, ti dico sfrutta al massimo le tue potenzialità.


Nonostante tutto ciò, vi consiglio di leggere questo libro sperando che la mia e la vostra opinione possano rendere le storie di Viviana ancora più accattivanti.



Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto Amazon

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...