venerdì 2 settembre 2016

RECENSIONE: AMAMI PER SEMPRE " The mastered Series #3" di LORELEI JAMES


Salve Readers, cosa ne pensate voi delle donne dominatrici? La recensione di oggi è in anteprima. Si tratta del terzo volume della serie The Mastered di Lorelei James. Martina grazie alla Newton Compton lo ha letto per noi...andiamo a leggere cosa ne pensa. 

TITOLO: AMAMI PER SEMPRE

SERIE: THE MASTERED#3

AUTORE: LORELEI JAMES

GENERE: EROTIC ROMANCE

EDITORE: NEWTON COMPTON

DATA DI USCITA: 2 SETTEMBRE 2016

The Mastered Serie:    ANTEPRIMA QUI
1. Legami  RECENSIONE QUI
2. Stringimi ancora RECENSIONE QUI
2.5. Schooled
3. Amami per sempre 
4. Caged


Shiori Hirano e Knox Lofgren dirigono il programma di arti marziali alla Black Arts mentre Ronin Black è in viaggio. In apparenza, le due cinture migliori sembrano collaborare, ma in privato si scontrano costantemente, malgrado l’innegabile attrazione tra di loro. Presto i loro giochi di potere inizieranno a trasformarsi in una soffocante dinamica in camera da letto… All’inizio Knox è scioccato dal proprio istinto di sottomissione, ma Shiori gli dimostra che accettare i suoi desideri erotici non fa di lui un uomo debole. Ma anche se la loro vita sessuale lo gratifica e lo soddisfa in modo sorprendente, non c’è allenamento che possa prepararlo alla sfida di amare una donna così forte…




Parlarvi delle mie impressioni riguardo a questo libro non è facile. Mi è piaciuto, ma non mi ha coinvolto, non sono riuscita a immedesimarmi nella protagonista, non sono riuscita a sentire quella carica sessuale che avrei dovuto percepire. Di scene erotiche ce ne sono a bizzeffe ma, il fatto che lei è una dominatrice mi ha fatto calare tutta l'adrenalina che sicuramente avrei dovuto sentire. In poche parole: IO AMO L’UOMO ALPHA, il dominatore, quello che non ti dà il tempo di pensare che ti ha già attaccata al muro, almeno in questo genere di libro. 
Amami per sempre è il terzo romanzo della serie The Mastered di Loreley James e a differenza dei precedenti mi ha trasmesso più dolcezza tra i protagonisti. La storia parla di Shiori la sorella di Ronin, il Sensei, l’uomo che con le sue corde ci ha fatto innamorare, e di Konx, vice di Ronin nel dojo di arti marziali.




Tra loro due come ricorderete nel secondo libro, è guerra aperta, non si possono vedere, entrambi con un carattere forte tendono a dominarsi. Shiori è una donna tendenzialmente dura, almeno così vuol far credere. Agli occhi di tutti lei è invincibile, sembra che niente la tocchi. La maggior parte delle persone provano timore dinnanzi a lei ma non Knox, per lui è una sfida a chi è più forte, a chi riesce a mettere a tappeto l’altro, a chi vince ogni combattimento. Le loro schermaglie nascondono una carica sessuale forte, i loro dialoghi nascondono il loro desiderio, diciamo che tutti nel dojo avvertono questa tensione e tutti sanno che prima o poi tra loro scoppierà la passione. 
Quello che tutti ignorano e che non si aspetterebbero mai è la parte dominate che prevale in Shiori, lei ha un matrimonio finito alle spalle, una relazione che l’ha portata a chiedersi se mai un giorno potrà mai essere felice e soddisfatta con un uomo. La sorpresa sarà scoprire in Knox il sottomesso che lei ha sempre cercato. Knox non sa di questo suo lato nascosto, mai e poi mai ha pensato di essere un sottomesso, e mai e poi mai credeva che si sarebbe inginocchiato ai piedi di una donna, soprattutto dopo un ordine.




Ho sentito da subito che non era solo un rapporto dominatore e sottomesso, c’è un’innata complicità, da subito si crea un armonia che si trasforma in un sentimento a cui Knox non vuole rinunciare. Solo Shiori ha risvegliato il lui il suo lato sottomesso, solo con lei si sente libero di essere quello che lei vuole.

Ed è qui che ho riscontrato una resistenza, mentre l’autrice mi presentava Knox come un sottomesso con Shiori, io lo vedevo come un maschio alpha, i suoi atteggiamenti non mi portavano a crederlo sottomesso, le poche volte che lei gli concede il permesso, lui prende in mano le redini del gioco e si trasforma in un uomo che sa quello che vuole e sa come prenderselo. Ho fatto fatica a immaginarmelo ai suoi piedi, non lo vedevo convinto di farlo per il suo piacere. Insomma, rimango dell’idea che Konx non è un sottomesso convinto. Ho letto in passato di sottomessi uomini che a differenza di Knox, mi davano la sensazione che era quello che volevano, la loro natura, il loro desiderio.






Knox vuole compiacere Shiori e per lei farebbe di tutto ma solo riguardo al sesso perché al di fuori del letto non è un uomo che vuole essere comandato. Ha un’immagine da far rispettare all’interno del dojo, e a lui questa immagine piace e non vuole rinunciare a questo suo lato dominatore. Non sarà facile far combaciare queste due facce di Konx nel loro rapporto, anche se Shiori lo accetta, la dominatrice che è in lei non riesce sempre a conciliare questi due aspetti provocando una scelta che entrambi dovranno affrontare. 
Quello che più mi ha convinto in questo libro è il sentimento che emerge dal loro rapporto. Non si tratta solo di sesso, Shiori nasconde una parte di lei che non mi sarei aspettata, non è solo una dominatrice. E' una donna che prima di tutto ha sofferto, ha bramato l’affetto, ha desiderato l’amore che il marito non le ha mai fatto provare. Knox è dolcissimo ma allo stesso tempo riesce a tirare fuori quella sicurezza che tanto mi piace in un uomo. 
Se vi consiglio questo libro? Nì… se non amate la donna dominatrice ma riuscite a passare oltre questo è un libro che si legge bene. Se così non fosse allora non è una lettura per voi. 




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...