sabato 16 aprile 2016

RECENSIONE: FOREVER. "The Ivy series - The book of Ivy series" di AMY ENGEL


Salve readers, oggi la recensione è sul primo volume di una serie di genere distopico/young adult. 
Caterina lo ha letto per noi e pare esserne rimasta veramente entusiasta. Andiamo a scoprire le sue impressioni.

TITOLO: FOREVER

AUTRICE: AMY ENGEL

SERIE: THE IVY SERIES #1

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: DISTOPICO/YOUNG ADULT

The Ivy series - The book of Ivy series
1. Forever - The book of Ivy 14 Aprile 2016
2. The Revolution of Ivy


Il mondo dipende da loro.
Il suo cuore dipende da lui.
Dopo una guerra nucleare senza precedenti, la popolazione degli Stati Uniti è decimata.
Un piccolo gruppo di sopravvissuti entra in conflitto per decidere quale famiglia andrà al governo del nuovo mondo. Il clan dei Westfall perde lo scontro con quello dei Lattimer. Passano cinquant’anni e la comunità è ancora in pace, ma il prezzo è alto: ogni anno un rito assicura l’equilibrio forzato tra le famiglie e così una delle figlie dei perdenti deve andare in sposa a uno dei figli di quella vincente. Quest’anno, è il mio turno.
Il mio nome è Ivy Westfall, e la mia missione è semplice: uccidere il figlio del capo dei Lattimer, Bishop, il mio promesso sposo, e restituire il potere alla mia famiglia.
Ma Bishop sembra molto scaltro oppure non è il ragazzo spietato e senza cuore che mi avevano detto. Sembra anche essere l’unica persona in questo mondo che veramente mi capisce, ma non posso sottrarmi al destino, io sono l’unica che può riportare i Westfall al potere. E perché questo accada, Bishop deve morire per mano mia...
Il mio nome è Ivy Westfall, e la mia missione è semplice: uccidere il mio promesso sposo.






MA NOOOO... Come primissima cosa un appello alla NEWTON COMPTON. Gli episodi di libri di questo tipo devono assolutamente avere date di uscita scadenzate... Non potete lasciarci con un Cliffhanger del genere a tempo indeterminato. NON.SI.PUO'. Sono consapevole che è d'uso, ma ciò non toglie che è una vera cattiveria.



Ora che mi sono sfogata, scusate ma sono prima di tutto una lettrice, possiamo parlare del libro.
Io adoro i distopici, le realtà alternative, ma quando ne approccio uno non so mai cosa aspettarmi, sono sempre titubante, non è semplice rappresentare un mondo simile al nostro ma con delle differenze che siano credibili. In questo caso mi è piaciuto ogni attimo di lettura. E' un libro coinvolgente, credibile, romantico e con personaggi ben costruiti. Non si può far a meno di adorare questo libro e di tifare per i protagonisti.
E' diverso dalla maggior parte dei distopici rosa. Di solito in questi romanzi si parla di personaggi che si innamorano a prima vista ma che affrontano una storia tormentata a causa della situazione spesso difficile che si vive in queste realtà. Questa volta parliamo invece di due persone che sono costrette a stare insieme a causa di circostanze sfortunate e per costrizione. 
In realtà scoprono poco per volta di essere perfetti l'uno per l'altra, la loro relazione cresce lentamente, ma il lettore si trova immediatamente coinvolto nel loro rapporto, capendo e trovando empatia con entrambi. Pur essendo Ivy la voce narrante, l'autrice riesce a trasmetterci molto anche di Bishop che ci piace subito.




La Engel ha creato dei personaggi a tutto tondo, viviamo la loro crescita man mano che il romanzo va avanti. E riusciamo ad amarli e capirli sia quando sono in coppia che quando vivono le loro esperienze e i loro problemi singolarmente, quando fanno le cose giuste e quando fanno le cose sbagliate, perché c'è sempre una motivazione plausibile dietro le loro azioni.
Ivy subisce dei cambiamenti incredibili, riesce a uscire dal giogo della sua famiglia e a acquisire una propria autonomia di pensiero e di azione. Lei è una persona schietta e pian piano, pur volendo molto bene ai suoi familiari, non esita a mettere in discussione ciò che gli altri le hanno inculcato sin dalla nascita, appena riesce ad averne gli strumenti inizia a ragionare con la propria testa malgrado la famiglia tenti in tutti i modi di assoggettarla alle proprie ambizioni. Lei è in grado di fare le proprie scelte, e di subirne le conseguenze di cui è pienamente consapevole.
Anche Bishop, è molto consapevole di sé e della situazione che vive. Lui capisce il potere che la sua famiglia detiene, sa quello che hanno fatto, ma anche lui non ha paura di mettere in discussione le scelte del padre, pur non essendo sicuramente la cosa più semplice. Lui è molto più riflessivo di Ivy ma proprio per questo appaiono perfetti insieme. In realtà, lui sarà colui che farà crescere Ivy che farà in modo che lei possa mettere in discussione tutte le sue certezze ma non con costrizioni, semplicemente fornendole gli strumenti e un'altra visione della situazione. Ivy da parte sua farà la stessa cosa con Bishop. Insieme sono dannatamente perfetti e il potenziale della loro coppia è sicuramente devastante.



Devo ammettere che l'aria di Hunger Games si sente, anche perchè il tema è molto simile, stiamo parlando di un distopico rivoluzionario e io ho trovato delle attinenze nella distopia. Anche se sicuramente, almeno nella parte iniziale, pur essendoci molta suspense questo libro è meno avventuroso e il fulcro centrale della storia in questo caso è la parte romance. Sono tuttavia sicura che nel sequel recupereremo questo aspetto, dato l'evolversi della narrazione.
Diciamo che questo episodio è una preparazione alla rivoluzione che sicuramente avverrà nei capitoli successivi. Non è un distopico estremo, il mondo rappresentato è credibile, sicuramente un possibile riassetto sociale a seguito di una guerra nucleare.
Come detto all'inizio questo libro mi è piaciuto molto e sicuramente lo consiglierei senza pensarci due volte.


2 commenti:

  1. Bellissimo, non riuscivo a smettere di leggerlo.
    I personaggi principali sono magnifici, sia quando vediamo la loro forza sia quando emergono le loro fragilità. Non vedo l'ora di leggere il seguito.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...